L'utilizzo della lingua materna da parte dell’insegnante di lingua straniera: un ausilio o un ostacolo?

Autores

  • Olga Alejandra Mordente Universidade de São Paulo
  • Roberta Ferroni

DOI:

https://doi.org/10.5007/2175-7968.2011v1n27p203

Resumo

Il seguente articolo tratta della commutazione di codice ovvero, del passaggio dalla lingua straniera (LS) alla lingua materna (LM o L1), da parte dell’insegnante durante le lezioni di lingua. Nella prima parte si illustrano i vari studi effettuati  in questo ambito, nella seconda si presenterà una ricerca condotta dalla sottoscritta presso l’Università di San Paolo del Brasile (USP). Lo studio, svolto nell’ambito dei corsi di italiano, mette in luce le funzioni e il ruolo rivestito dalla L1. Scopo di questo contributo è di mostrare che i passaggi dall’una all’altra lingua potenziano la capacità acquisitiva;  come sostiene infatti  Long (1996), è attraverso la negoziazione dei significati che l’input diviene comprensibile, pertanto l’utilizzo della lingua materna da parte dell’insegnante è da considerarsi non un limite ma un ausilio.

Downloads

Publicado

2011-11-08

Edição

Seção

Dossiê de Tradução e Ensino de Língua Estrangeira